Come proteggersi dai furti in casa: consigli utili

 

 

Arriva per tutti il momento di chiedersi: come proteggersi dai furti in casa? Ci sono molti modi in realtà per aumentare la sicurezza della propria abitazione. Per esempio, i sistemi di sicurezza attivi o passivi, così come delle dritte da seguire: vediamo quali sono per prevenire qualsiasi incidente.

 

Dotare la tua abitazione di sistemi di sicurezza attivi

 

Le statistiche ci mettono in “allarme”: in Italia, infatti, avviene un furto ogni due minuti. Ed è così che è estremamente importante diminuire il rischio e limitare la possibilità che i ladri possano entrare in casa. Come fare? Sicuramente, i sistemi di sicurezza attivi possono dare una grossa mano.

 

Fin troppo spesso, crediamo che non possa succedere a noi. In realtà, come si suol dire, l’occasione fa l’uomo ladro, e l’assenza di un sistema di sicurezza attivo, come una telecamera di sorveglianza o un allarme, può giocare a sfavore nostro.

 

Sistemi di allarme

 

Dal momento in cui la ricerca condotta dal CNA sulla base dei dati ISTAT ci dice che avvengono mediamente 520 furti al giorno, avere un allarme in casa non è scontato. Anzi. È fondamentale.

 

Volendo, si può valutare un sistema di allarme senza fili: sul mercato troviamo in commercio diverse soluzioni, tipologie e modelli per ogni esigenza, che non costano molto. Sono facili da usare e ci proteggono dai furti. Ulteriori vantaggi da considerare? L’allarme senza fili non può essere manomesso né sono necessarie opere murarie.

 

Sistemi di videosorveglianza

 

Ci sono tantissimi sistemi di allarme classici o alternativi, ma il sistema di videosorveglianza rientra tra le migliori possibilità di difesa di sempre. I vantaggi sono notevoli, non possiamo proprio non notarlo: un’installazione intelligente lo rende perfetto per coprire vaste aree e per prevenire incidenti e intrusioni.

 

C’è anche da dire che le telecamere registrano 24 ore su 24: l’allarme scatta e si connette in remoto, avverte noi e persino la polizia. Di conseguenza, se ci troviamo fuori in vacanza o per lavoro, possiamo comunque verificare lo stato della nostra abitazione.

 

Dotare la tua abitazione di sistemi di sicurezza passivi

 

Quali sono i sistemi di sicurezza passiva più comuni? Ci riferiamo all’uso di infissi blindati, portoncini d’ingresso, porte finestre, inferriate, grate, persiane, o tapparelle blindate. La classe antieffrazione è legata alla norma UNI ENV 1627. Scopriamo di più a riguardo sulle soluzioni a nostra disposizione.

 

Inferriate

 

Ci sono molti modelli performanti di inferriate o cancelli di sicurezza, soprattutto quando sono costituiti da acciaio inox o zincato. Le inferriate sono indubbiamente una risorsa anti-effrazione, ma a volte passano in secondo piano rispetto alle grate perché non molti apprezzano il loro effetto antiestetico.

 

Grate

 

Tra i sistemi antieffrazione passivi più utilizzati troviamo proprio le grate, a volte anche nel modello apribile. Offrono sicurezza e dal punto di vista estetico sono praticamente perfette.

 

A tal proposito, se abiti a Milano, che è una grande città, una metropoli, e dove i furti sono all’ordine del giorno, non attendere per proteggere la tua casa: su Cancelliegrate.it puoi richiedere subito un preventivo per delle inferriate di sicurezza.

 

Infissi blindati

 

Aggiungiamo inoltre che possiamo valutare gli infissi blindati con vetri antisfondamento. A tal proposito, la certificazione si riferisce alla norma UNI 7697, che risponde ai criteri di sicurezza per le applicazioni vetraie, in modo tale da offrire una prestazione antieffrazione con vetro stratificato.

 

Consigli generali per proteggere l’abitazione

 

I ladri scelgono determinate case anche e soprattutto sulla base di eventi o circostanze. Per esempio, una casa poco illuminata, porte e finestre aperte, monili preziosi ben in vista. Ed ecco perché abbiamo scelto di dare ulteriori consigli su come comportarsi e avere un alto livello di protezione.

 

Scegli nascondigli strategici

 

Ci sono tanti posti in cui mettere al sicuro i tuoi beni preziosi in casa, anche se consigliamo di certo di valutare una cassetta di sicurezza. Hai mai pensato all’interno dell’aspirapolvere? O addirittura alla finta presa di una corrente? Qualcosa su cui riflettere.

 

Accertati di aver chiuso bene le finestre e le porte

 

Sembra una sciocchezza, vero? Ma la maggior parte di noi a volte tende a dimenticare una finestra aperta. Sì, basta molto poco per “invitare” i ladri in casa. Può succedere, certo, e può anche non capitare nulla di brutto. Ma un check prima di uscire, soprattutto per tanto tempo, è d’obbligo.

 

Evita di mettere in risalto beni preziosi in casa

 

Questo consiglio vale in particolar modo per chi vive in case private, o nelle villette: tutte quelle abitazioni in cui, in qualche modo, un ladro può “spiare” dalla finestra e scegliere di entrare perché qualcosa di prezioso attira la sua attenzione.

 

Mantieni gli ingressi illuminati

 

Le zone buie attraggono i ladri, ed è proprio questo il motivo per cui preferire un sistema di illuminazione è essenziale. In ogni caso, contatta anche Cancelli & Grate: possono permetterti di iniziare a mettere in sicurezza la tua casa nel modo migliore.

 

– Se questa mini guida sul proteggersi dai furti in casa ti è piaciuta, condividila pure con i tuoi amici.

Grazie!

 

Vuoi dire la tua? Lascia il tuo commento